Ipertensione: per accertare la reale pressione arteriosa occorrono almeno 2 rilevazioni successive, a distanza di più di 1 minuto

16/5/2018

Si celebra il 17 maggio la campagna mondiale di sensibilizzazione per la lotta all’ipertensione arteriosa. L’obiettivo è accrescere la consapevolezza sull’importanza del controllo della pressione. A tal proposito recentemente su JAMA Internal Medicine è stato confermato un dato già noto: occorrono almeno due rilevazioni successive, a distanza di 1 minuto, per accertare la pressione arteriosa.

www.hyper.ahajournals.org

Metformina: il farmaco per il diabete dai molteplici effetti collaterali "positivi"

17/4/2018

La Metformina, il farmaco più comunemente prescritto per il trattamento del diabete di tipo 2, ha recentemente dimostrato di essere utile anche nel trattamento di altre patologie. Studi recenti ne confermano il ruolo efficace nei tumori, nelle malattie legate all'invecchiamento e in quelle cardiovascolari. Segnaliamo gli articoli che ne esaminano gli effetti su una vasta gamma di agenti patogeni.

www.ncbi.nlm.nih.gov

Differenze di genere nello scompenso cardiaco: le donne presentano più sintomi, spesso eziologia non ischemica e risposte diverse ai trattamenti

2/3/2018

La prevalenza di insufficienza cardiaca cronica è in aumento in entrambi i sessi, ma con significative differenze nell'eziologia, epidemiologia e presentazione clinica, prognosi, comorbidità e risposta al trattamento. Uno studio di autori prevalentemente toscani fa il punto e identifica le criticità dei trial clinici.

www.clinicalkey.com
Disponibile in NBST
Disponibile in NBST

Ipertensione aggiornate le linee guida americane. Le soglie minime di allerta si abbassano al di sotto di 120/80 mmHg

14/2/2018

Le società scientifiche di cardiologia americane hanno appena aggiornato le linee guida per l’ipertensione. La soglia di normalità si abbassa a valori inferiori a 120/80 mmHg e secondo i nuovi criteri, quasi un americano su 2 rientra nella categoria degli ipertesi

www.acc.org

Oltre un quinto dei nuovi casi di tumore e un terzo delle morti sono provocati dalle malattie croniche. Attenzione però, l’attività fisica riduce il rischio!

7/2/2018

Vari studi hanno fino ad oggi  evidenziato come alcune patologie croniche singole possano predisporre all’insorgenza di forme tumorali. Nello studio appena pubblicato dal BMJ, gli autori hanno considerato l'effetto combinato delle principali malattie croniche e/o di “markers” sul rischio di tumore.

www.bmj.com

Ogni sigaretta fumata equivale a 11 minuti di vita persi. Anche solo una sigaretta al giorno espone al rischio di malattie coronariche e ictus

31/1/2018

La tabella delle occasioni sprecate rinunciando a smettere di fumare pubblicata nel 2000 sul BMJ, già anticipava il risultato della meta-analisi appena uscita. Sono passati svariati anni da quella lettera ed i problemi direttamente collegati al fumo sono stati sempre indagati. Gli autori della meta-analisi concludono che fumare anche solo una sigaretta al giorno comporta un rischio elevato di sviluppare malattie coronariche e ictus.

www.bmj.com

Dislipidemia e utilizzo di statine: linee guida a confronto. Quali sono le migliori direttive?

30/1/2018

I ricercatori della University of Copenhagen, autori di un articolo pubblicato su Annals of Internal Medicine, hanno messo a confronto le linee guida di alcune tra le più importanti organizzazioni contenenti le raccomandazioni sull'utilizzo di statine per prevenire la malattia cardiovascolare aterosclerotica. Le linee guida sono state “applicate” ai pazienti eleggibili selezionati all'interno della coorte di 45mila danesi di età compresa tra 40 e 75 anni durante 10 anni di follow-up.

www.annals.org

Ipertensione: associazione fra trattamento e mortalità o eventi cardiovascolari per i differenti livelli di pressione

10/1/2018

L'ipertensione è il più importante fattore di rischio per morte e malattie cardiovascolari in tutto il mondo.
Una nuova revisione sistematica e meta-analisi, che ha incluso 74 trial e più di 300mila pazienti, investiga l'associazione fra la terapia per l'ipertensione e il rischio di morte o malattie cardiovascolari per i diversi valori pressori.

www.jamanetwork.com

Differenze di genere nelle terapie post infarto nonostante le linee guida

9/1/2018

Uno studio pubblicato recentemente su Journal of the American Heart Association ha nuovamente sollevato il problema delle differenze tra uomini e donne nel trattamento e conseguentemente della sopravvivenza o della mortalità. La ricerca, condotta tra University of Leeds e Istituto Karolinska di Stoccolma, ha coinvolto circa 180mila individui, tutti reduci da un infarto.

www.aha.ahajournals.org

Un algoritmo aiuterà i medici a valutare il sanguinamento nei pazienti in terapia con anticoagulanti

5/12/2017

L'expert consensus dell'American College of Cardiology, appena uscita su JACC, mostra l’algoritmo per la gestione dei sanguinamenti, siano essi maggiori o minori, causati dai vecchi e dai nuovi anticoagulanti. Qui riportiamo non solo il documento originale, ma anche un articolo di commento in italiano.

www.onlinejacc.org, www.quotidianosanita.it