4/1/2020

4 gennaio 2020 - This week in The Lancet


Richard Horton, direttore di Lancet: il declino delle democrazie

Offline: Prospects for a New World Order
Richard Horton, medico, Direttore di The Lancet, inaugura il primo numero dell'anno, riaffermando e rinforzando la già forte propensione solidaristica della rivista. Vede nelle democrazie la confusione tra libertà e liberismo e questo nei fatti le assimila alle oligarchie, che lasciano al capitale ogni libertà. Non trova nelle sinistre tradizionali una percezione chiara del pecipizio umanitario, sociale ed ecologico in cui le democrazie stanno cadendo e mancano da loro le risposte. Le uniche, forse, a suo parere, sono quelle ancora confuse ma sincere dei movimenti spontanei.

Ixekizumab per la spondilite assiale

Ixekizumab for patients with non-radiographic axial spondyloarthritis (COAST-X): a randomised, placebo-controlled trial
Trial che documenta l'efficacia dell'Ixekizumab (Taltz, Eli Lilly) sui sintomi della spondilite assiale non radiografica. Robot Reviewer non rileva rischi di bias.

Forme influenzali: come ridurre la somministrazione di antibiotici

Oseltamivir plus usual care versus usual care for influenza-like illness in primary care: an open-label, pragmatic, randomised controlled trial
Neuraminidase inhibitors for influenza-like illness in primary care
Trial pragmatico che documenta che la somministrazione di Oseltamivir (Tamiflu, Roche) a 48 ore dall'esordio di una forma influenzale ne riduce la durata di 1 giorno nelle forme lievi-medie e di 2-3 giorni nelle forme piu' gravi. Il commento fa notare come l'uso del Tamiflu, magari somministrato prima dei due giorni potrebbe ridurre la frequenza della somministrazione di antibiotici in queste forme. RobotReviewer rileva rischio di bias nel mancato blind dei valutatori e dei pazienti, probabilmente connesso alla particolare architettura del trial.

Chirurgia lapoaroscopica e riduzione delle aderenze

Adhesion-related readmissions after open and laparoscopic surgery: a retrospective cohort study (SCAR update)
Why is laparoscopic surgery underutilised?
Conferma con studio osservazionale della minore frequenza di reinterventi per aderenze in caso di chirurgia laparoscopica rispetto alla chirurgia aperta. Nel commento si rileva come solo il 30% degli interventi addominali sia eseguito in laparoscopia, prevalentemente quelli di colecistectomia (80%) e poco quelli ginecologici (10%). Si rileva anche la frequenza del passaggio intraoperatorio dalla forma laparoscopica a quella aperta (8,5%). I commentatori insistono perché nelle scuole di chirurgia venga incentivato l'insegnamento di questa metodica.

Tumori del seno: l'OMS approva l'uso dei biosimilari del Trastuzumab

Biosimilars: a new era in access to breast cancer treatment
Approvato dall'OMS nello scorso dicembre l'uso di biosimilari del Trastuzumab nei tumori del seno con mutazione HER-2, cosa che dovrebbe estendere la possibilità di usarlo anche alle popolazione meno abbienti (il costo dell'Herceptin è attualmente di circa $20.000 a caso).

Morso di serpente, la malattia tropicale negletta

Thea Litschka-Koen: the snake lady of eSwatiniThea Litschka-Koen: the snake lady of eSwatini
La storia di una albergatrice, in un piccolissimo e poverissimo Stato africano, che ha creato un centro per la difesa dai serpenti e la cura di chi è stato morso. L'OMS stima in 150.000 i decessi all'anno nel mondo per morso di erpente, naturalmente tutti nei Paesi piu' poveri, e ritiene questo evento una
malattia tropicale negletta


vai al fascicolo



Lancet

logo nbst pagina dettaglio
le Aziende USL Nord-Ovest e Centro accedono direttamente dal sito della rivista




a cura del dottor. Luigi Tonelli, Direttore sanitario - Misericordia di Sesto Fiorentino