1/4/2020

Jama: aggiornamenti su diagnosi, farmaci e vaccini per il virus SARS-CoV2

jamanetwork.com

I Viewpoint e gli articoli più recenti di Jama su Covid-19

Un nuovo coronavirus, 2019-nCoV, è emerso da Wuhan, in Cina, e ha alimentato i timori di una pandemia globale. Nella sezione dedicata da Jama, i Viewpoint e interviste video, in cui sono analizzate le fasi della pandemia, le somiglianze e differenze tra l'attuale epidemia di Covid-19 e le precedenti infezioni SARS e MERS, lo stato dei farmaci e lo sviluppo del vaccino per il virus SARS-CoV2.

Sono molti gli articoli che escono quotidianamente nella sezione e aggiornano le conoscenze sulla malattia.
Abbiamo deciso di mettere in evidenza qui i più recenti e lasciare per la consultazione un repository (a cui si accede dal pulsante in fondo alla pagina).


31 MARZO. Surgical Considerations for Tracheostomy During the COVID-19 Pandemic
Lessons Learned From the Severe Acute Respiratory Syndrome Outbreak
Revisione di letteratura sulle tracheostomie durante l'epidemia di SARS attraverso una ricerca in PubMed con i termini SARS e tracheostomia, da cui risultano disponibili per la revisione 3 serie di casi (Tabella) e 2 casi clinici. Attingendo a queste esperienze e dai nostri piani per focolai di SARS e COVID-19, gli autori evidenziano alcune importanti considerazioni perioperatorie quando si pianifica la tracheostomia aperta in un paziente infetto durante la pandemia di COVID-19.

31 MARZO. Safety Recommendations for Evaluation and Surgery of the Head and Neck During the COVID-19 Pandemic
Serie di raccomandazioni di sicurezza per valutazione e chirurgia della testa e del collo create sulla base di una revisione della letteratura e delle comunicazioni dei medici che hanno conoscenza diretta delle procedure di sicurezza durante la pandemia di COVID-19.

31 MARZOOptimizing the Trade-off Between Learning and Doing in a Pandemic
Il dibattito sull'opportunità di prescrivere terapie disponibili, come farmaci antimalarici a base di chinino (ad esempio clorochina o idrossiclorochina) o testare questi farmaci in studi clinici randomizzati (RCT) è importante in questo momento. Al centro del problema c'è uno dei più antichi dilemmi nelle organizzazioni umane: il compromesso "sfruttamento-esplorazione".
Lo sfruttamento si riferisce all'agire su conoscenze, abitudini o credenze attuali, nonostante l'incertezza. Questa è l'opzione "Facciamolo": somministrare varie terapie (ad es. Clorochina) ai pazienti affetti sulla base delle conoscenze attuali o di un sospetto. L'esplorazione si riferisce alle azioni intraprese per generare nuove conoscenze e ridurre l'incertezza, ad esempio testare le terapie in un RCT. Questa è l'opzione "Dobbiamo imparare".

31 MARZOCommunity Prevalence of SARS-CoV-2 Among Patients With Influenzalike Illnesses Presenting to a Los Angeles Medical Center in March 2020
Il tasso del 5% di SARS-CoV-2 tra i pazienti con lieve malattia similinfluenza senza fattori di rischio è preoccupante. Questi pazienti hanno una malattia sufficientemente lieve da essere attivi nella comunità durante la loro malattia, aumentando la possibilità di trasmissione.

31 MARZOSourcing Personal Protective Equipment During the COVID-19 Pandemic
Riepilogo delle raccomandazioni per la conservazione e la gestione dei DPI

30 MARZOOlder Clinicians and the Surge in Novel Coronavirus Disease 2019 (COVID-19)
Invece di restare a casa, molti clinici più anziani lavorano ogni giorno. Questi clinici hanno decenni di esperienza, conoscenza e capacità decisionale che sono di fondamentale importanza per guidare l'uso saggio delle scarse risorse per il trattamento dei pazienti, proteggere i colleghi e garantire capacità organizative eccellenti. Da questo punto di vista, per comprendere meglio la prevalenza dei medici più anziani nella forza lavoro, riassumiamo brevemente la distribuzione per età di medici e infermieri in base all'occupazione suddivisa per le più grandi aree metropolitane degli Stati Uniti.


quadratino Covid-19 and the Eye

31 MARZO. Humans, Viruses, and the Eye—An Early Report From the COVID-19 Front Line
L'importanza primaria di questo commento è ribadire la scoperta epidemiologica che conferma che il virus può invadere la congiuntiva, che a sua volta potrebbe fungere da fonte della sua diffusione.

31 MARZO. Perspectives on Coronavirus Disease 2019 Control Measures for Ophthalmology Clinics Based on a Singapore Center Experience
Il Dipartimento di Oftalmologia del National University Hospital, un centro di oftalmologia ad alto volume di Singapore, fornisce un esempio di misure di controllo delle infezioni implementate nel contesto delle infezioni COVID-19 che possono essere utili ad altre cliniche oftalmologiche che iniziano a pianificare potenziali piani di rischio per COVID-19. Tale consapevolezza può consentire agli oculisti di bilanciare i rischi di malattie infettive continuando la cura dei pazienti durante questo periodo unico.

31 MARZO. Characteristics of Ocular Findings of Patients With Coronavirus Disease 2019 (COVID-19) in Hubei Province, China
I dati dell'articolo possono aiutare gli oculisti e altri medici a comprendere le manifestazioni oculari di COVID-19, migliorando così la diagnosi e la prevenzione della trasmissione della malattia.

quadratino Treatment of Critically Ill Patients With Convalescent Plasma

27 MARZO. Preliminary Communication. Treatment of 5 Critically Ill Patients With COVID-19 With Convalescent Plasma
La somministrazione di trasfusioni plasmatiche convalescenti potrebbe essere utile nel trattamento di pazienti critici con coronavirus 2019 (COVID-19)? In questa serie di casi incontrollati (5 pazienti critici) con COVID-19 e sindrome da distress respiratorio acuto (ARDS), la somministrazione di plasma convalescente contenente anticorpi neutralizzanti è stata seguita da un miglioramento dello stato clinico.

27 MARZO. EDITORIAL. Convalescent Plasma to Treat COVID-19 Possibilities and ChallengesPossibilities and Challenges
Shen et al. riportano i risultati di uno studio preliminare su 5 pazienti gravemente malati con malattia di coronavirus 2019 (COVID-19) che sono stati trattati nell'Ospedale di Shenzhen, in Cina, usando il plasma di soggetti guariti.

quadratino  Effects of Covid-19 on the Cardiovascular System

27 MARZO. REVIEW. Potential Effects of Coronaviruses on the Cardiovascular System
La malattia coronavirus 2019 è associata a un elevato carico infiammatorio che può indurre infiammazione vascolare, miocardite e aritmie cardiache. Sono in corso notevoli sforzi per trovare vaccini e farmaci antivirali specifici contro il virus SARS-CoV-2. Nel frattempo, i fattori e le condizioni di rischio cardiovascolare dovrebbero essere controllati con giudizio secondo linee guida basate sull'evidenza.

27 MARZO. EDITORAL. Association of Coronavirus Disease 2019 (COVID-19) With Myocardial Injury and Mortality
I dati disponibili provenienti dalla Cina e dall'Italia e le prime esperienze negli Stati Uniti indicano che COVID-19 è una condizione relativamente lieve nella maggior parte degli individui colpiti, ma in altri può essere molto grave e mortale.
Due articoli pubblicati su JAMA Cardiology da 2 ospedali accademici di Wuhan, supportano questi concetti fornendo allo stesso tempo nuove intuizioni sull'incidenza e sulle conseguenze delle lesioni miocardiche associate alla SARS-CoV-2.

27 MARZO. BRIEF REPORT. Cardiac Involvement in a Patient With Coronavirus Disease 2019 (COVID-19)
Questo caso clinico descrive la presentazione dell'infiammazione miocardica acuta in un paziente con malattia coronavirus 2019 (COVID-19) che si è ripreso dalla sindrome simil-influenzale e ha sviluppato affaticamento e segni e sintomi di insufficienza cardiaca una settimana dopo i sintomi del tratto respiratorio superiore.

27 MARZO. ORIGINAL ARTICLE. Cardiovascular Implications of Fatal Outcomes of Patients With Coronavirus Disease 2019 (COVID-19)
Qual è l'impatto della patologia cardiovascolare e delle lesioni miocardiche sugli esiti fatali nei pazienti con malattia coronavirus 2019 (COVID-19)? In questo studio su una serie di casi (187 pazienti con COVID-19), il 27,8% dei pazienti presentava una lesione miocardica, con conseguente disfunzione cardiaca e aritmie.

quadratino Can SARS-CoV-2 Infection Be Acquired In Utero? 

26 MARZO. Can SARS-CoV-2 Infection Be Acquired In Utero? More Definitive Evidence Is Needed
Due articoli riportati in questo numero di JAMA da gruppi di ricerca separati in Cina presentano dettagli di 3 neonati che potrebbero essere stati infettati da sindrome respiratoria acuta grave coronavirus 2 (SARS-CoV-2) in utero da madri con malattia coronavirus 2019 (COVID-19).

26 MARZO
. CORRESPONDENCE. Possible Vertical Transmission of SARS-CoV-2 From an Infected Mother to Her Newborn
Un neonato nato da madre con COVID-19 presentava livelli elevati di anticorpi e risultati anomali dei test delle citochine, 2 ore dopo la nascita. L'elevato livello di anticorpi IgM suggeriva che il neonato fosse stato infettato in utero. Gli anticorpi IgM non vengono trasferiti al feto attraverso la placenta. Il bambino potenzialmente potrebbe essere stato esposto per 23 giorni: dal momento della diagnosi di COVID-19 della madre, fino al parto. I risultati di laboratorio mostravano infiammazione e danno epatico supportando indirettamente la possibilità di trasmissione verticale. Sebbene l'infezione al momento del parto non possa essere esclusa, gli anticorpi IgM di solito non compaiono fino a 3-7 giorni dopo l'infezione mentre l'elevato livello di IgM nel neonato era evidente in un campione di sangue prelevato 2 ore dopo la nascita. Inoltre, le secrezioni vaginali della madre erano negative per SARS-CoV-2. I risultati del test RT-PCR ripetutamente negativi del bambino sui tamponi rinofaringei erano difficili da spiegare, sebbene questi test non siano sempre positivi con l'infezione. Gli anticorpi IgG possono essere trasmessi al feto attraverso la placenta e apparire più tardi delle IgM. Pertanto, il livello elevato di IgG può riflettere l'infezione materna oppure quella infantile.

26 MARZO. CORRESPONDENCE. Antibodies in Infants Born to Mothers With COVID-19 Pneumonia
Tra 6 madri con confermato COVID-19, SARS-CoV-2 non è stato rilevato nel siero o nel tampone della gola mediante RT-PCR in nessuno dei loro neonati. Tuttavia, sono stati rilevati anticorpi specifici per virus nei campioni di siero del sangue neonatale. Le concentrazioni di IgG erano elevate in 5 bambini. Le IgG vengono trasferite passivamente attraverso la placenta dalla madre al feto a partire dalla fine del secondo trimestre e raggiungono livelli elevati al momento della nascita. Tuttavia, le IgM che sono state rilevate in 2 bambini, di solito non vengono trasferite dalla madre al feto a causa della loro più grande struttura macromolecolare. Non è noto se le placente delle donne in questo studio fossero danneggiate e anormali. In alternativa, l'IgM avrebbe potuto essere prodotto dal bambino se il virus avesse attraversato la placenta.

quadratino JAMA Clinical Guidelines Synopsis. Management of Critically Ill Adults With COVID-19

Sinossi della linea guida Surviving Sepsis Campaign: Guidelines on the Management of Critically Ill Adults With COVID-19




Per gli articoli precedenti apri il repository:

jama apri articoli


Per saperne di più, consulta:

quadratino la sezione dedicata al nuovo coronavirus su BMJ
quadratino la sezione dedicata al nuovo coronavirus su Lancet
quadratino la sezione dedicata al nuovo coronavirus su NEJM

quadratino la news Nuovo coronavirus 2019-nCoV: ultimi aggiornamenti su ars.toscana.it con le ultime novità sulla situazione epidemiologica in Italia, Toscana, raccomandazioni e buone pratiche.

quadratino gli articoli sul portale Infezioni Obiettivo Zero:
 



immagine: it.freepik.com