2/11/2018

2 novembre - From MEDSCAPE


BAMBINI  Common Household Chemicals Tied to Language Delays in Kids
L'articolo originale su JAMA Pediatrics: Association of Prenatal Phthalate Exposure With Language Development in Early Childhood

Gli ftalati sono prodotti chimici capaci di rendere il materiale plastico morbido e flessibile. Per questo sono utilizzati in molti prodotti industriali diretti al pubblico, dai sacchetti per contenere i cibi, ai giocattoli, ai cosmetici. Essendo semivolatili, facilmente e frequentemente possono essere casualmente assunti per bocca ed è possibile una qualche tossicità. Nell'ipotesi di un passaggio da madre a feto, sono state prese in considerazione due coorti di gravide, una in Svezia (studio SELMA) ed una in centri ospedalieri universitari degli USA (studio TIDES). Alle età rispettivamente di 30 e di 37 mesi sono state esaminate le capacità verbali dei figli ed è stato rilevato che erano tanto minori quanto più alte erano le concentrazioni di ftalati nei dosaggi urinari delle madri durante la gravidanza. Esiste quindi l'ipotesi di un danno neurologico da ftalati durante lo sviluppo dell'encefalo, ma che deve essere riverificato, dato che un analogo studio effettuato in Danimarca e pubblicato nel 2017 non aveva dato gli stessi risultati. 

NEUROLOGIA E INFEZIONI.
  CSF Testing May Rapidly Identify Cause of Neurologic Symptoms
L'articolo originale su Plos One: Potential role of CSF cytokine profiles in discriminating infectious from non-infectious CNS disorders
Nel caso di sintomi di malattia neurologica può essere urgente discriminare la causa infettiva da tutte le altre possibili cause. Gli Autori dell'articolo dimostrano che il dosaggio delle citochine nel liquor può permettere questa discriminazione, essendo le citochine sempre significativamente molto più elevate nei casi di infezione.

Presentazione al convegno 2018 dell'American Neurological Association (ANA).   Neurologic Adverse Events With Checkpoint Inhibitors in Cancer
Gli inibitori dei checkpoint Immunitari stanno modificando profondamente il trattamento dei tumori (in particolare melanoma, tumore polmonare non a piccole cellule, carcinoma del rene) ma provocando anche molti effetti collaterali, soprattutto neurologici, che bisogna conoscere e saper gestire. Tra questi in particolare forme demielinizzanti, sindromi miasteniche, ipofisiti, neuropatie periferiche, meningiti asettiche. E' questo l'argomento della presentazione al convegno ANA 2018 (primo autore Sophie L. Duong, Yale), che viene qui riassunta.


Ricordiamo che Medscape.com è il portale del Medscape Network statunitense destinato a medici e pazienti.  
logo nbst pagina dettaglio  L'accesso è gratuito per tutti, previa registrazione


a cura del dottor. Luigi Tonelli, Direttore sanitario - Misericordia di Sesto Fiorentino