19/3/2019

Stessa età, ma quante differenze: come valutare l'invecchiamento nella popolazione

www.thelancet.com
I governi di tutto il mondo si stanno preoccupando di introdurre politiche che affrontano il problema dell'invecchiamento della popolazione. Se la maggiore longevità è un'opportunità o una minaccia per la stabilità delle società, dipende in gran parte dalla presenza nell’invecchiamento di problemi di salute, come la perdita progressiva dell’integrità fisica, mentale e cognitiva, che portano a funzioni compromesse e aumentano la vulnerabilità, la morbilità e la mortalità. È quindi cruciale valutare come l'invecchiamento e il carico di malattie legate all'età si verifica nella popolazione.

Nella letteratura esistente, ci sono due principali approcci per misurare l'invecchiamento:

  • Il primo e il più comune, considera lo spostamento nella distribuzione dell'età della popolazione verso un’età avanzata, l’aumento dell'età media della popolazione e dell'aspettativa di vita, i cambiamenti nel rapporto tra anziani e gruppi in età lavorativa.
  • Il secondo focalizza l’attenzione nella misurazione dello stato funzionale delle popolazioni più anziane, utilizzando misure oggettive come biomarcatori, fragilità, e funzionamento cognitivo o misure soggettive come la salute autoproclamata e le limitazioni delle attività nella vita quotidiana.

Lo studio Measuring population ageing: an analysis of the Global Burden of Disease Study 2017, recentemente pubblicato, mira a colmare il divario tra le esistenti misure di invecchiamento a livello di popolazione e a livello individuale, introducendo una “metrica” che considera non solo la longevità ma anche lo stato di salute e la gravità delle malattie.  Utilizzando il Global Burden of Diseases, Injuries, and Risk Factors Study 2017, gli autori hanno quindi sviluppato una “metrica” che riflette la morbilità e la mortalità relative all’età, a livello di popolazione. Innanzitutto, hanno identificato una serie di malattie legate all'età, definite come malattie con tassi di incidenza tra la popolazione adulta in crescita "quadratica" con l'età, ed hanno misurato il loro onere, definito come la somma di queste malattie nel DALY (disability-adjusted life-years ) tra gli adulti.

In secondo luogo, hanno stimato il peso sanitario correlato e standardizzato per età, in 195 paesi tra il 1990 e il 2017. Usando la popolazione globale di 65 anni come popolazione di riferimento, è stata calcolata l'età equivalente in termini del carico di malattia correlato all’età, per tutti i paesi. E’ stato quindi analizzato come, con un'analisi di “decomposizione”, i cambiamenti nel carico relativo all’età durante il periodo di studio, si riferiscono a diversi fattori.

Lo studio descrive infine come, paesi con livelli simili del carico sanitario relativo all’età, hanno sperimentato differenti modi d’insorgenza.

Questo nuovo sistema di misurazione porta a considerare non solo l'età cronologica, ma anche lo stato di salute e gravità delle malattie delle popolazioni anziane. I risultati dello studio potrebbero fornire input nel processo decisionale identificando fattori chiave di variazione del carico, a livello di salute, dell’invecchiamento e delle risorse necessarie per affrontare questo onere.

Per saperne di più:

quadratino Measuring population ageing: an analysis of the Global Burden of Disease Study 2017
Chang AY, Skirbekk VF, Tyrovolas S, Kassebaum NJ, Dieleman JL.
Lancet Public Health. 2019 Mar;4(3):e159-e167. doi: 10.1016/S2468-2667(19)30019-2.

Open Access